-
-
1,125 m
706 m
0
0.8
1.6
3.15 km

浏览次数: 1443次 , 下载次数: 2次

邻近 Ballabio, Lombardia (Italia)

1 comment

  • gbret 2009-12-8

    Un giretto breve, ma tosto in ambiente selvaggio fra i ripidi canaloni e le torri del versante Ovest del Monte Due Mani. Un'idea per chi vuole trovare qualcosa di nuovo e insolito a due passi dalla pianura.
    Si parte a metà della strada fra Ballabio e il colle di Balisio parcheggiando ad uno slargo dove parte una stradina a destra (Est)verso una discarica, poco prima di una stalla - maneggio detta Prà della Chiesa. Dal cancello della discarica prendere una stradina che costeggia il monte verso Nord fino oltre il canalone del Corno che scende aspro ed incassato dal monte. Trovare un sentiero che sale ripidamente la fascia rocciosa del monte segnato da frequenti bolli rossi. Superare una ripida fascia esposta dove il sentiero sfrutta astutamente i punti deboli del monte fino a 820 slm dove si esce dai salti. Salire a sinistra verso un colletto a monte di un traliccio dell'Alta Tensione a 870 m. Dalla parte opposta del colletto parte un sentierino verso Nord verso i successivi tralicci in direzione del colle di Balisio, occasione di futura visita. In alternativa sono invece salito diritto verso Est fino a 930 m per traccia segnata poi si piega a destra in piano verso un canalone che si risale ripidamente sul suo lato Sud fino a raggiungere dei prati che portano ad una casa in rovina 1075 m (grottino per riparo poco sotto). Salire sulla destra i prati con scarsi segni rossi fino a 1125 m dove presso un masso con bollo parte sulla destra una traccia. Dopo questo punto spariscono i segni, non vorrei aver sbagliato e che si dovesse salire al traliccio soprastante a 1175 m. Traversare in piano a Sud verso un caratteristico colletto con bel dente lato valle. Valicatolo scendere di poco e traversare a lungo in piano nel bosco per esile traccia fino ad un canale detritico che obbliga a scendere alla meglio e porta all'impluvio della valletta del Canalone. Traversare in piano sul versante opposto fra i faggi fino a trovare il bel sentiero segnato che porta direttamente in vetta al Due Mani. Raggiungere un colletto e scendere per il sentiero fino al parcheggio delle Casere del Vento a Ballabio sulla statale e poi alla partenza.
    Gita breve da farsi col fresco quando non c'è tempo per mete più impegnative.Per escursionista sgamato abituato a terreni ripidi e sentierini incerti. Bellissimi scorci fra le guglie e le gole alla base del Due Mani e vista insilta sullo Zucco di Teral e la Grignetta.

You can or this trail